Trova la Giusta Nicchia per il Tuo Business Online

Il Metodo per Trovare Nicchie e Parole Chiave ad Alto Potenziale

Desidero condividere con te il mio personale metodo per individuare nicchie di mercato online e/o parole chiave ad alto potenziale in linea con il business che intendi costruire o sviluppare.

Il mio metodo è composto da cinque passi che mi servono ad analizzare le nicchie e le parole chiave di mio interesse, in modo da valutarne le effettive potenzialità.

I cinque passi che compongono il mio metodo sono…

1. Competitività: rappresenta la difficoltà di accesso, espressa in percentuale, ad una nicchia di mercato o la difficoltà di utilizzo di una certa parola chiave. Più la percentuale è alta, secondo un range che va da 1% a 100%, è maggiore è il numero di concorrenti che operano in quella nicchia o usano quella parola chiave.

2. Ricerche Mensili: riguarda la domanda esistente per una determinata nicchia o parola chiave, cioè il numero di volte che viene ricercata mensilmente. Si tratta dunque del numero medio di volte in cui quella parola chiave è stata ricercata e ciò aiuta a comprendere meglio l’interesse verso quella stessa parola chiave.

3. Concorrenza: mostra quanta concorrenza è presente nei primi dieci risultati di ricerca di Google, ossia chi sono i concorrenti più forti posizionati in prima pagina per quella nicchia o parola chiave

4. Costo per click (CPC): indica il costo approssimativo per click, relativo ad una specifica parola chiave, che un inserzionista deve pagare per fare pubblicità su Internet attraverso il sistema Google AdWords.

5. CampaRank (CR): si tratta di un indicatore da me introdotto per calcolare in modo pratico il rapporto fra la “domanda” (Ricerche Mensili) e la “concorrenza” (Competitività). Il CR permette di valutare con immediatezza le potenzialità di qualsiasi nicchia e/o una parola chiave, secondo un range che oscilla fra un valore minimo di 1 e un valore massimo di 54; più è basso e maggiori sono le potenzialità di una nicchia e/o una parola chiave.


Strumenti di cui mi avvalgo

1. Per analizzare il livello di concorrenza di una nicchia o la difficoltà di utilizzo di una parola chiave utilizzo soprattutto serpIQ e a volte LongTailPro e Moz.

Questi strumento professionali mi aiutano a individuare con esattezza chi sono i concorrenti più forti, quelli posizionati in prima pagina dei risultati di Google. Inoltre, gli stessi strumenti mi permettono di scoprire nuove parole chiave e frasi chiave strategiche.

2. Per verificare il numero di ricerche mensili e quindi la domanda esistente relativa ad una nicchia o parola chiave, utilizzo lo Strumento di Pianificazione delle Parole Chiave di Google, conosciuto anche come Keyword Planner Tool.

Per comprendere meglio l’interesse che ruota intorno un certo argomento, uso anche Google Trend e la funzione di completamento automatico fornita da Google Search.

3. Per conoscere chi sono i concorrenti più forti posizionati in prima pagina con una determinata parola chiave, sfrutto il motore di ricerca di Google inserendo la parola chiave di mio interesse fra virgolette, ad esempio “nicchie di mercato online”.

4. Per vedere il valore commerciale di una nicchia o una parola chiave, uso lo Strumento di Pianificazione delle Parole Chiave pocanzi menzionato, sotto la voce “Offerta consigliata“. Tale voce si riferisce al costo approssimativo che un inserzionista deve pagare per quella parola chiave nel caso in cui voglia mettere un annuncio attarverso Google AdWords.

Come strumento alternativo, altrettanto utile, mi avvalgo spesso di SEMrush, grazie al quale posso anche vedere quali sono le parole chiave correlate e chi sono i competitors che operano in una certa nicchia o usano una certa parola chiave sia nei risultati organici che negli annunci a pagamento.

5. Per calcolare il rapporto fra “Ricerche Mensili” e “Competitività” mi avvalgo di una formula matematica che mette in relazione questi due indicatori, ottenendo così il valore del CampaRank che mi aiuta a comprendere con maggior facilità se una nicchia/parola chiave è da considerare o meno.